· 

Intrecci storici: il passaggio di consegne tra Pubbli Auto e Pubbli Mais

Pubbli Auto, nata nel 1958, è stata una notissima azienda storica italiana che a partire dai primi anni ’70 realizzò per il gruppo Fiat le livree ufficiali in vernice di moltissime auto da rally divenute leggenda: Lancia Fulvia, Lancia Stratos, Fiat 131 per citare le più famose. 

 

 

Nostro padre racconta che in quell’anno i dirigenti Abarth erano in grande agitazione a causa dell’improvvisa e inaspettata chiusura di Pubbli Auto. Diversi lavori erano stati lasciati a metà, c’era da riprogrammare in tutta fretta la produzione delle grafiche e lo sviluppo delle livree Martini sulle vetture Lancia che avrebbero preso parte ai Mondiali di rally. Va detto che a differenza dei tempi di Pubbli Auto durante i quali a questa azienda veniva affidata in toto anche la produzione in serie delle livree, dopo il 1985 e la fine della collaborazione con Pubbli Auto Abarth si dotò di un forno di verniciatura e non concentrò più tutto il lavoro di produzione e decorazione su una sola azienda; al contrario lo distruibuì presso alcune realtà e ognuna di queste assunse un compito specifico (per esempio il reparto interno di carrozzeria si occupò in particolare della produzione in grandi numeri). Pubbli Mais fu contattata per la sua esperienza nel settore delle grafiche in vernice - d’altra parte Vinicio Mais era già conosciuto per aver collaborato in precedenza con Abarth e Fiat per la realizzazione di diverse grafiche in anteprima mondiale, lavorava sul parco macchine della famiglia Agnelli e sui progetti industriali Fiat - e si occupò così di ultimare i lavori cominciati e non terminati da Pubbli Auto (vedi Delta S4 e LC2) e a sviluppare in vernice sulle vetture le livree proposte da Abarth

Si può dire che Pubbli Mais raccolse il posto lasciato vacante da Pubbli Auto e cominciò con Abarth una più stretta e costante collaborazione che coincise con un altrettanto importante ed epico periodo, quello delle grafiche Martini per la Lancia Delta Integrale pluricampione del Mondo.  La continuità storica Pubbli Auto – Pubbli Mais era garantita dalle identiche metodologie artigianali e dal passaggio di Michele Mininni - collaboratore di punta di Pubbli Auto - alla Pubbli Mais esattamente nell’anno 1985, ovvero con la chiusura dell’ azienda per cui lavorava. Mininni formò con Vinicio Mais - titolare di Pubbli Mais - una coppia molto forte che aveva già lavorato insieme, seppur se in giovane età, ai tempi della ditta da cui nacque tutto, la IPAI (Iscrizioni Auto Pubblicitarie Torino), in cui per inciso lavorò all’inizialmente anche il titolare di Pubbli Auto.

Oltre a questo lavoro di ricerca e sviluppo - che sfociò nella realizzazione delle grafiche definitive Martini per la presentazione alla stampa delle varie Lancia ECV, ECV2, Lancia Delta 4WD, Lancia Delta Integrale, Lancia Delta 16v rossa e bianca, nonché tutta una serie di esemplari di ogni nuovo modello - ci fu parallelamente anche un lavoro di produzione di grafiche in vernice molto rilevante dal 1985 in avanti: nel nostro archivio sono annotate dettagliatamente centinaia e centinaia di lavori in vernice sulle vetture da corsa (sia in livrea Martini che Totip, Grifone, Fina, e altre scuderie satelliti, archivio che è tutt’ora conservato presso i nostri locali), lavori per altro di cui sono testimoni viventi gli ingegneri, i meccanici o gli autisti di Abarth che ci portavano le vetture con i camion da trasporto.

 

Pubbli Mais detiene inoltre il primato per aver realizzato nella propria storia almeno un esemplare di tutte le vetture ufficiali più celebri Fiat, Lancia e Abarth sulla base di rilevamenti tratti allora da vetture originali.

Volendo divertirsi un po’ si può addirittura trovare traccia di noi persino nei commenti tra appassionati estrapolati dai forum degli anni 2000 in cui in era pre-social si parlava di noi (cercare su google “abarth”, “livree”, “martini”, “pubblimais” o “publimais” scritto con una sola b per trovare ancora qualche oggi qualche pagina web ancora esistente di questi forum una volta popolatissimi).

 

Se desiderate approfondire ulteriormente le origini di IPAI, Pubbli Auto e Pubbli Mais potete cliccare su questo LINK.

 

 

NOTE.

Occorre precisare che Pubbli Auto non lasciò mai eredi e nessuno dopo la chiusura proseguì la sua attività, per queste ragioni chi oggi fa seguire al proprio nome e cognome una virgola ed il nome Pubbli Auto o chi in tempi moderni si propone nel mondo del lavoro associando le proprie produzioni a questo nome si sta arbitrariamente auto-assegnando il ruolo di rappresentante ed erede di questa azienda storica. Questo tipo di informazione fuorviante assume una certa rilevanza nel momento in cui viene utilizzata per avere vantaggi in campo lavorativo, dribblando la concorrenza di altre aziende ed attività storiche tutt’ora esistenti.

Se c’è qualcuno che afferma di aver portato e di portare tutt’ora avanti l’attività di Pubbli Auto in tutti questi anni, può smentirci fornendo una documentazione fotografica dei lavori eseguiti dal 1985 al 2021. Noi siamo qui. Invitiamo inoltre tutti gli appassionati e coloro che ci stimano a segnalarci in quali occasioni un’azienda o un professionista del settore delle grafiche storiche si sono presentati come eredi o continuatori dell’attività di Pubbli Auto nel proporre la propria candidatura per un lavoro. Scriveteci alla nostra email pubblimais@gmail.com

 

Seguici sui Social

 

Pubblimais Rally Torino

Pubblimais

Pubblimais Rally Torino



 

PUBBLIMAIS di MAIS ROBERTO

Strada Vicinale della Pronda 135/9 - 10142  TORINO

PI 10210790019  -  CF  MSARRT78E17L219P    

Codice Destinatario: W7YVJK9

Orari di apertura:  da Lun a Ven dalle 9 alle 12,15 e dalle 14,30 alle 18

Il Sabato mattina solo su appuntamento

 

Trovaci con Google Maps



 

Recensisci la nostra azienda su Google: